Microsoft WindowsDeploymentServices 2008

Posted on 18 luglio 2012 di

1


Che cos’è il WDS?

Windows Deployment Services è un ruolo di Windows Server 2008; è un aggiornamento ridisegnato di RIS e può essere utilizzato all’interno di un’ azienza per la distribuzione dei Sistemi Operativi.

 Quali sono i componenti principali

I componenti principali che lo caratterizzano sono divisibili in due categorie: Server e Client.

  • SERVER: Pre-Boot-Execution (PXE); TFTP utilizzato per il network-boot e per l’installazione del S.O., Multicast: utilizzato per un deploy massivo e contemporaneo di immagini.
  • CLIENT: Contiene il Windows PE e la GUI dedicata.

Può essere configurato in modalità nativa o mixed, questo dipende da una precedente presenza di un server RIS. I presupposti minimi richiesti dal WDS sono: Active Directory, DHCP, DNS, NTFS.

L’esigenza principale può essere quella di automatizzare il processo di deploy di immagini di PC Client presenti in azienda.

Al momento dell’installazione del S.O. (Windows Server 2008 R2 ad esempio) si consiglia di creare alme no due partizioni: 1) Sistema; 2) Image (all’interno della quale andremo a immagazzinare tutte le immagini pronte per il deploy.

Configurazione

Uno dei presupposti richiesti dal WDS è il DHCP, questo ruolo è fondamentale in quanto al momento dell’accensione dei PC Client, parte la DHCP request ovvero la richiesta di un indirizzo IP al primo server DHCP disponibile, questo nel nostro caso oltre a rilasciare un indirizzo IP al client, permette agli stessi di interfacciarsi con il WDS. Questo viene reso possibile perchè nello “Scope Option” devono essere specificati:

066 BOOT SERVER HOST NAME= (IP del server WDS)

067 BOOTFILENAME= (hostname del server WDS)

Il menù della console del WDS è composto da 5 cartelle principali:

  • Install Image;
  • Boot Image;
  • Pending Devices;
  • Multicast Transmissions;
  • Drivers

Le cartelle di riferimento sono però: Install Images (dove si possono creare i vari gruppi di lavoro e all’interno dei quali vengono caricate le immagini finite e pronte per il deploy), Boot Images (all’interno della quale invece troveremo i due file principali: 1) Microsoft Distribution Point e 2) Create Image.

E’ necessario che le NIC dei rispettivi client permettano il boot da rete e che tutti i driver di tali schede siano caricate in un’immagine apposita sul WDS.

E’ utile creare una struttura di cartelle: “Temp” contenente due sottocartelle “Driver” (dove metteremo tutti i driver necessari per i nostri client) e “Mount” (dove monteremo i driver con il file boot.wim estratto dal nostro sistema operativo x32 o x64).

Reperire quindi il file boot.wim dal cd del S.O.

Scaricare WAIK per montare i driver nel file boot.wim

Aprire la WindowsPE Tools Command Prompt e iniziare l’upload dei driver precedentemente caricati sul file boot.wim

Imagex /info “path\boot.wim”

Imagex /mountrw “path\boot.wim” 2 “path\mount”

Peimg /inf= path dei driver da inserire nel file boot.wim\*.inf /image=”path\mount” (con questa operazione vengono caricati i driver delle NIC dentro il file boot.wim)

Imagex /unmount /commit: “path\mount”

Tornare sulla console del WDS e aggiungere l’immagine dal Wizard (Add Boot Image)

Cliccare con il tasto destro sull’immagine appena aggiunta e scegliere la voce Create Capture Image;

Creare il file di boot che permette di catturare le immagini.

Procedura di Upload

Prima di procedere all’Upload sul server WDS di una nuova immagine, bisogna delineare quali sono i programmi necessari da installare sulla nostra immagine master. Al termine lanciare il sysprep, con riavvio. Al successivo riavvio, nella fase di boot, premendo il tasto F12 si entra nel menù del WDS, ed è possibile caricare l’immagine sul server inserendo le credenziali opportune.

Procedura di Deploy

Gli step da seguire per procedere con il deploy di un’immagine già presente sul WDS sono:

  • Premere F12 con la tastiera al momento dell’accensione del Pc per partire con il Network-Boot;
  • Successivamente dopo la DHCP request e quindi dopo aver acquisito un indirizzo IP, premere nuovamente F12 per entrare nell’interfaccia grafica del PXE Server;
  • A questo punto apparirà a video: “Windows is Loading Files” e nella barra di scorrimento troveremo  scritto: IP *********;
  • Terminata la fase di caricamento dei file, apparirà a video una GUI dove ci verrà richiesto di scegliere la lingua e le impostazioni della tastiera;
  • Successivamente verranno richieste le credenziali di dominio per accedere al server WDS
  • Successivamente viene scelta l’immagine e verrà richiesto come partizione il disco presente sul PC, a questo punto parte il deploy, al termine si dovrà riavviare il PC e procedere con le ultime impostazioni di accesso per il primo utilizzo al S.O.
Annunci
Posted in: Microsoft